News

È in scadenza il 16 novembre prossimo il "Bando per l'erogazione di contributi alle PMI a prevalente partecipazione femminile. Anno 2017", di cui alla DGR n. 1258 del 08/08/2017.

Contributo erogato. La DGR n. 1258 del 08/08/2017 prevede contributi a fondo perduto in regime de minimis (il che significa, in generale, che gli aiuti concessi alla medesima impresa, sommati fra di loro, non devono superare il limite massimo di 200.000,00 euro in tre anni). Questi contributi saranno pari al 30% della spesa per la realizzazione di interventi, nel territorio della Regione Veneto, i quali siano di importo non inferiore a 20.000,00 euro e non superiore a 150.000,00 euro.Regione Veneto

Soggetti beneficiari. Il bando è rivolto a piccole e medie imprese con sede operativa in Veneto e precisamente:

a) imprese individuali di cui siano titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;

b) società anche di tipo cooperativo i cui soci ed organi di amministrazione siano costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale sia per almeno il 51% di proprietà di donne.

L'attività esercitata deve ricadere in uno dei codici ATECO previsti all'Allegato B della DGR n. 1258/2017.

Le imprese beneficiarie del contributo dovranno continuare ad operare per almeno tre anni dall'erogazione del finanziamento.

Spese ammissibili. Saranno finanziabili le spese per macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature e arredi; mezzi di trasporto a uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l'esclusione delle autovetture; opere edili/murarie e di impiantistica, incluse le spese connesse di progettazione, direzione lavori e collaudo; programmi informatici.

Le spese, per essere finanziabili, dovranno essere interamente sostenute, nonché pagate con strumenti tracciabili (bonifici, carte di credito, ecc.).

Presentazione della domanda di contributo. La domanda, redatta secondo la modulistica allegata alla DGR n. 1258/2017 e soggetta all'imposta di bollo, va presentata alla Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi esclusivamente attraverso Posta Elettronica Certificata. Il modello di domanda, e gli altri documenti e schemi richiesti, dovranno essere firmati digitalmente dal rappresentante legale della PMI beneficiaria, o da un procuratore munito di procura speciale.

In caso di cessione o conferimento d’azienda o di ramo d'azienda, di fusione o di scissione di impresa, il contributo passa al cessionario, a condizione che il soggetto subentrante sia in possesso dei requisiti soggettivi ed oggettivi di cui all’art. 4 della DGR n. 1258/2017, continui ad esercitare l’impresa ed assuma gli obblighi relativi previsti dal Bando.

La domanda può essere presentata a partire dalle ore 10.00 di lunedì 6 novembre 2017, fino alle ore 18.00 di giovedì 16 novembre 2017.

Login Form